Movimento per la Vita

banner-mpv

Il Movimento per la Vita Italiano si propone di promuovere e di difendere il diritto alla vita e la dignità di ogni uomo, dal concepimento alla morte naturale, favorendo una cultura dell’accoglienza nei confronti dei più deboli ed indifesi e, prima di tutti, il bambino concepito e non ancora nato.

Il Movimento per la Vita Italiano federa oltre 600 realtà locali, composte da:
– 20 Federazioni regionali dei Movimenti per la Vita
– 300 Movimenti per la Vita locali impegnati in attività di formazione, educazione e promozione di una cultura della vita attraverso iniziative a carattere legislativo e sociale, seminari di studio, corsi di formazione e convegni scientifici, dibattiti, conferenze e proiezioni, concerti e proposte varie.
– 331 Centri e Servizi di Aiuto alla Vita (CAV e SAV), che si affiancano al Movimento per la Vita nel prevenire l’aborto volontario attraverso l’accoglienza e la solidarietà alla donna in difficoltà per una gravidanza difficile.
– 80 Case di accoglienza nate per dare una speranza a quelle mamme che, in attesa di un figlio, sono costrette ad allontanarsi dalla propria realtà d’origine per tentare di vivere la gravidanza e i primi mesi di vita del figlio in un contesto accogliente e familiare. Molte case ospitano anche donne non in gravidanza, vittime di violenza.
Lo slogan che riassume il senso del nostro agire è: “le difficoltà della vita non si risolvono eliminando la vita, ma superando le difficoltà”. A più di 30 anni dalla fondazione del primo Centro di Firenze, oltre 120.000 bambini sono stati aiutati a nascere. Ogni anno sono assistite poco più di 18.000 gestanti molte delle quali vengono ospitate nelle case di accoglienza o presso famiglie o in case in affitto gestite dai CAV. Ogni centro è dotato di una propria organizzazione al fine di rispondere con efficacia e professionalità ai bisogni del territorio di riferimento.