Vita Nova

headergemma

Fondazione Vita Nova è opera del Movimento per la Vita Italiano, riconosciuta come ente morale dal 1985. Sua mission è promuovere e sostenere attività assistenziali, educative, culturali in favore della vita umana sin dal concepimento.

Tali scopi sono realizzati sia con contributi in denaro prelevati dalle rendite del patrimonio della Fondazione, sia attraverso la concessione dell’uso di beni mobili o immobili di sua proprietà. La Fondazione è apolitica e senza fini di lucro. Storico presidente di Vita Nova è stato, dal 1985 al 2002, l’Avv. Francesco Migliori; seguito dall’On. Carlo Casini (2002-2009), dall’On. Alberto Volponi (2009-2010) e infine da Gianni Vezzani, attuale presidente.

Fiore all’occhiello della Fondazione è Progetto Gemma, originale forma di adozione prenatale a distanza creata nel 1994 dal Movimento per la vita Italiano: esso permette a singoli o gruppi di affiancarsi con un regolare contributo economico a una madre in attesa di un bambino.

A Vita Nova si devono molte altre realizzazioni conformi agli scopi statutari. La Fondazione ha messo a disposizione dei Centri di aiuto alla vita (CAV) gli immobili ricevuti per donazione o eredità, e ha finanziato con contributi diretti o con prestiti senza interessi opere di costruzione e ristrutturazione di Case di Accoglienza alla vita. Particolarmente significativi due interventi di aiuto a realtà pro vita in Costa d’Avorio e in India. Importante anche il sostegno alla segreteria nazionale di collegamento dei CAV, cui si deve una fondamentale opera di raccolta ed elaborazione dati che frutta ogni anno un documentatissimo dossier.

Sul piano scientifico-culturale, la Fondazione ha favorito studi e ricerche sulla vita prenatale e sulla maternità. Su quello formativo, ha promosso convegni e seminari di studio specialmente per giovani e famiglie, anche in collaborazione con associazioni di genitori e insegnanti. Si collegano a Vita Nova anche il premio “Vittoria Quarenghi”, attribuito dal Movimento per la Vita Italiano a personalità distintesi nella promozione della cultura della vita, e il premio “Michele Gaggero”, assegnato periodicamente a un CAV particolarmente attivo e bisognoso.

Inoltre, la Fondazione promuove un’attività di supporto consulenziale ai gruppi locali (MpV, CAV, Case di accoglienza) aderenti al Movimento per la Vita italiano, affiancandoli in un’azione mirata di comunicazione e fundraising (raccolta fondi).